+39 392-318-3364 / info@womeninrun.it
'

WIR IN TRASFERTA: dove c’è sempre il sole ;)

unnamed-3

WIR IN TRASFERTA: dove c’è sempre il sole ;)

Dove corriamo a dicembre?

Con questa domanda inizia la nostra avventura a Sorrento. Le opzioni erano Lanzarote, Sorrento o Treviso. Scartata la prima opzione per motivi di lavoro, le alternative erano la Coast to Coast Races o la Prosecco Run. E qui il mio colpo di genio: “Non vorrai mica farmi correre nell’umidità, sai che sono sensibile agli sbalzi di temperatura, andiamo a Sorrento, li c’è sempre il sole” #ehcerto. Tempo di sentirmi dire, va bene mi sembra una buona motivazione, avevo già compilato il form di iscrizione, e cercato i voli. 

Il weekend a Sorrento si avvicina, tutto organizzato, volo all’andata, treno al ritorno, orari perfetti che non ci avrebbero fatto fare levatacce assurde o rientri in nottata. Una sola cosa mi metteva dei dubbi, quella nuvoletta fastidiosa sulla app meteo. “A Sorrento, li c’è sempre il sole”, me lo ripetevo per auto convincermi. 

Partiamo! Volo, i soliti consigli sugli acquisti, shuttle fuori dall’aeroporto di Napoli, arrivo a Sorrento in perfetto orario. Sorrento c’è il sole! “Vedi te lo avevo detto io che qui c’è sempre il sole!”, temperatura 10° gradi, addobbi natalizi, albergo con vista mare. Che weekend romantico mi stava aspettando…

Alt! Romantico… domani ne devo fare 28 di chilometri. I miei primi 28 chilometri.

unnamed

Pranziamo al “Basilico” un piatto di spaghetti al pomodoro, di quelli che ti sogni la notte, sì proprio quelli che profumano di Campania, quelli che solo a Napoli te li fanno. Giretto in centro, andiamo a ritirare il pettorale e … pioggia sia. Già perché erano solo le 17:00 di sabato pomeriggio e stava piovendo. Non vi preoccupate abbiamo ordinato il sole ci dicono. 

La sera cenetta leggera, petto di pollo, insalata, e si può dire una birretta? Eh certo fatemelo dire, che ci siamo pure scusati con il proprietario del ristorante, visto il menù, ordinare il petto di pollo ai ferri è stato quasi imbarazzante. Non eravamo però gli unici runner. Già perché, ricordiamocelo, noi siamo a Sorrento a fare i runner no gli innamorati in vacanza.

Riassunto della notte: avete presente quando non dormi perché piove talmente tanto che l’acqua non ti fa dormire? Ecco.

La mattina si presenta il Vesuvio con un pò di neve, un arcobaleno favoloso.

Siamo carichi, non piove più, c’è per fino il sole. K-way smanicato, buff WIR come fascia per i capelli, abbinamenti colori perfetti, avrei potuto sostituirmi a un nonno vigile all’uscita da scuola, o a un lavoratore dell’anas, da che ero così fosforescente. 

La app meteo ricordati la app meteo, quella ormai non sbaglia. (Alle 11 ritorna a piovere).

Quando leggi 28km, sembrano tanti, quando li corri potrebbero sembrare ancor di più. Sei impegnata però a concentrarti per affrontare la salita, ho fatto i primi 10 km in compagnia, il weekend romantico poteva starci quindi, e vedi il mare, e vedi Capri, e le persone che ti salutano,  è nuvoloso, ma si sta proprio bene.

La app meteo non sbaglia mai. Inizia la salita, inizia a piovere, e io vengo sedotta per 10 km e abbandonata in salita. Tranquilli ci sono abituata, a Parigi, alla RunDisney dovevamo correre insieme io Trilli, lui Peter Pan, seeee i primi 100 metri.

Torniamo alla salita, vi ricordate quando ho detto che leggerli 28km sembra tanto, correrli forse anche più? Ecco dimenticate tutti, io dal km 11 ho pensato solo a come riparare l’Iwatch, dove incastrare la cinturina elastica con dentro il telefono per non farlo bagnare troppo, e le mani ghiacce, e ma che fame, e ma quando smette, ma soprattutto a chi, poveraccio, era stato trascinato a Sorrento “perché qui c’è sempre il sole”, mentre si stava prendendo tutta la grandine.

Vedevo le palline di grandine ai bordi della strada, eh andar veloce vedi che succede che ti prendi la grandine, poraccio. Sei zuppa di acqua quando arrivi al 17km,  in cima e te ne mancano ancora 11km di discesone. Giustamente, dopo ogni salita ci deve pur essere la discesa.

Ce la posso fare (a prendere il treno) sono arrivata su calda, ma non stremata, runner sì, ma io quel salitone lì l’ho camminato (a passo lungo e veloce) serviranno pur qualcosa i trampoli che ho al posto delle gambe. Quindi inizio la discesa carica. Sto andando bene e non mi rendo conto di aver fatto una mezza maratona, arrivo a fondo discesa.

È il piano del 27km che “te spezza”, ma li ormai sei talmente impegnata a pensare *******, un pensiero talmente lungo, che a pochi metri dall’arrivo ti ricordi che devi aprire il k-way per far vedere il pettorale… #MACHEDAVVERO!?! E chi ci riesce? Mani ghiacce, aiuto. Sei a Sorrento, tutti ti aiutano! E tagli il traguardo con un ******* ancora più grande!!! YEAH!!!

unnamed-1

Mica è finita qui, all’arrivo non trovo nessuno, ovvio, inzuppato come sarà stato spero sia sotto l’acqua calda della doccia, ma soprattutto dobbiamo prendere il treno. Trovato, sono sempre una Donna Runner accompagnata, riusciamo a prendere il treno. 

Alla faccia del weekend romantico, e pensare che a Treviso c’era il sole, shhh mica è finito qui. Esce il video teaser della corsa sulla pagina ufficiale Facebook Napoli Running. Cari, l’immagine in anteprima due runners che si baciano, bello il logo Women in Run… PERDINDIRINDINA, siamo NOI!

NOI! Un romantico indimenticabile weekend a Sorrento!

Alessia di Women In Run Cesena 

Lascia un Commento