+39 392-318-3364 / info@womeninrun.it
'

SECONDO VOI… runner imbruttiti si nasce o si diventa?

SECONDO VOI… runner imbruttiti si nasce o si diventa?

  1. Avete più foto del vostro Garmin che di voi stessi?
  2. Quando si avvicina il weekend stalkerate su messanger gli altri runner per sapere dove andranno a correre la domenica, dando per scontato che non si possa fare dell’altro? Per esempio, fare un brunch con gli amici o andare a vedere una mostra?
  3. E peggio ancora… postate tronfi le foto dei vostri alluci senza unghie come fossero trofei belli da esibire?

Se avete risposto con un Sì ad almeno una di queste domande, siete sicuramente dei RUNNER IMBRUTTITI. Se le risposte affermative sono addirittura tre su tre – fatevelo dire – siete dei #DISAGIATI e dovete uscire dal tunnel il prima possibile!

Mi alleno con Coach Stefano da quasi tre mesi, con l’obiettivo di trasformarmi in una runner “quasi imbruttita”. Ci riuscirà nell’impresa?! Forse è più facile lisciarmi i capelli… Per ora le foto del mio Apple Watch con le mie sessioni di allenamento le mando in privato solo a lui. Ammetto che da quando ho iniziato a sfidare un po’ il cronometro, e a superare quelli che pensavo fossero i miei limiti, sto migliorando velocemente e ne sono orgogliosa. A fine di ogni allenamento mi do delle gran pacche sulle spalle da sola. Ma questo non significa che voglio arrivare a fare le ripetute da 1.000 a 2’45” di media come qualcuno ha scritto sotto un mio recente post su facebook, scatenando una serie di commenti surreali con una sequenza di numeri utili solo da giocarsi al Lotto. Siamo pazzi… a quelle velocità io mi spettino, di mestiere poi non faccio l’atleta, ma la giornalista e, soprattutto, ho una vita sociale a cui tengo molto. Quindi la domenica mattina, in particolare d’inverno, non chiedetemi di alzarmi all’alba per andare a tapasciare in qualche posto nebbioso in Brianza. Preferisco alzarmi con calma e andare al bar a mangiarmi una brioche con la crema in compagnia di qualche amico… tiè!

Forse le prerogative per diventare una runner “quasi imbruttita” non ci sono proprio. Probabilmente uno ce l’ha davvero nel DNA. E te ne accorgi subito quando conosci per la prima volta un altro runner e, invece di chiederti “Cosa fai di bello nella vita?”, ti chiede: “Quanto hai sui 10.000?”. E se su Facebook e Instagram, costui si chiama Marco Runner o Paolo Ironman non ci sono dubbi, siete incappati nella peggior specie di runner imbruttiti. Auguri e buone corse a tutti! Il prossimo 1 luglio correrò la Mezza Maratona dell’Alpe di Siusi. Ve lo dico in anticipo io, così venerdì non me lo chiedete voi 😉

Manuela

 

Lascia un Commento