+39 392-318-3364 / info@womeninrun.it
'

Luigi: il WIR Angel che salvò la vita del suo compagno di corsa

Luigi: il WIR Angel che salvò la vita del suo compagno di corsa

Luigi e’ un pigrone divanato che nn fa nessun tipo di movimento. Costretto dal medico in quanto lo trova in sovrappeso e iperteso si mette a corricchiare un paio di volta alla settimana,il mercoledi da solo sotto casa e la domenica con alcuni vicini di casa alle corse nn competitive domenicali.
All’inizio le corse brevi, poi ci prende gusto, si perde qualche kg, le uscite settimanali diventano 3 e si iscrive in palestra.
Nel frequentare le corse settimanali incontra Claudio, vivono nello stesso paese, Claudio pero’ e’ un fulmine irragiungibile. Corre sempre e velocissimo.
Dall’amicizia nasce la sfida; Luigi aiutato da Claudio prepara la sua prima mezza ( ovviamente la Giuliettae Romeo).
Siamo nel 2014 e da li parte un percorso fatto di tabelle e di gare che portano Luigi a fare la prima maratona a Venezia nel 2014.
Luigi e Claudio si allenano spesso assieme. Ameno 2 volte a settimana quasi sempre al mattino presto. La domenica o durante le gare ognuno ovviamente ha il suo ritmo diverso.
Cosi per qualche anno ……
L’anno scorso …. esattamente il 15/2/2017 succede una “quasi tragedia”. Luigi e Claudio si trovano alle 5.30 solito posto. Un 3 k di riscaldamento e poi il programma prevedeva delle ripetute sui 1000 su un anello vicino a casa; ma dopo il primo 1000 Claudio manifesta stanchezza. Oddio ci sta, fa il muratore, magari e’ stanco.
Si avviano verso casa ma, combinazione fortuita, non vanno ognuno a casa propria perché Claudio decide di accompagnare per un pezzo Luigi verso casa.
Dopo qualche centinaio di metri Claudio rovina a terra senza più respirare. Luigi non perde tempo, sono le 6 del mattino, c’e’ buoi e freddo. Mette il cellulare in viva voce e chiama il 118. Dalla’altra parte risponde un operatore sveglissimo (che poi andremo a conoscere, Giuseppe per la cronaca) che da istruzioni precise a Luigi su come comportarsi. Nel frattempo si fermano altri 2 amici di Luigi che si alternano nel massaggio a Claudio.
Arriva auto medica, ambulanza e dopo 7 colpi di defibrillatore Claudio resuscita.
Terapia intensiva, riabilitazione e dopo 1 anno Claudio ritorna a correre con il pettorale addosso.
Oggi alla Giulietta e Romeo Half Marathon viaggiava ad 1 mt da terra…..felicissimo.
BELLA E’ LA VITA!!

Luigi

Lascia un Commento