+39 392-318-3364 / info@womeninrun.it
'

WIRUN ITALY 2017: il primo passo per sconfiggere la violenza è non sentirsi sole nell’affrontarla

DSC_0832_K

WIRUN ITALY 2017: il primo passo per sconfiggere la violenza è non sentirsi sole nell’affrontarla

Scrivere parlando degli eventi a cui partecipano le WIR è sempre bello, ma quando sono proprio le WIR ad organizzarne uno e il risultato è una manifestazione di grande successo, allora la soddisfazione è davvero tanta.

Lo scorso 26 Novembre in tre bellissime città italiane si è corso tutti insieme contro la violenza sulle donne, in un’atmosfera colma di solidarietà ed entusiasmo, ma anche di allegria e voglia di esserci.

Più di 3000 persone si sono date appuntamento per testimoniare il proprio dissenso verso ogni forma di violenza nei confronti dell’universo femminile e per raccogliere fondi da destinare alle associazioni che si occupano proprio delle donne vittime di soprusi, discriminazione, violenza, persecuzione e privazione della libertà.

A Trento, per esempio, il ricavato è stato destinato al Fondo “La Violenza non è Un Destino”, un’associazione che aiuta le vittime di violenza sul territorio trentino insieme ai loro figli e figlie, creando programmi di recupero finalizzati a sostenere un percorso di uscita dalla violenza. Da segnalare la bellissima iniziativa degli amici trentini che sui pettorali, al posto dei numeri, hanno mostrato slogan e parole di supporto alle donne colpite da ogni forma di abuso, incitando alla libertà e al coraggio, e testimoniando la propria vicinanza alle vittime.

trento

Il ricavato raccolto a Cesena verrà invece destinato, attraverso il Progetto Donna del Comune di Cesena, al programma scolastico IO + IO = NOI. Si tratta di una iniziativa molto interessante destinata ai giovani delle scuole, per educare i ragazzi e le ragazze fin dagli anni scolastici al rispetto reciproco e alla non-discriminazione di genere, con l’obiettivo di creare generazioni future prive di ogni pregiudizio e atteggiamento violento.

Cesena

A Verona, infine, si è corso per la Protezione della Giovane, associazione che si occupa di offrire assistenza alle donne in difficoltà, lontane o allontanate dal proprio nucleo famigliare. Nello specifico, viene offerto loro un servizio di ascolto, di accoglienza e un supporto morale e materiale per aiutarle a superare il momento di difficoltà in cui si trovano. L’importo raccolto sarà devoluto all’acquisto di un ascensore che permetta di superare le barriere architettoniche e, quindi, rendere più efficiente il servizio stesso.

Verona

Quando capita di scrivere di iniziative del genere, che incarnano il vero spirito WIR, che racchiudono in sé la vera essenza del nostro gruppo, tra tutti i sentimenti che si provano fa capolino anche una punta di orgoglio: l’orgoglio di essere una WIR.

Ho letto dei numeri, di queste 3.000 persone tutte raccolte per gridare a squarciagola un deciso NO alla violenza di genere e ho pensato che se anche una sola donna tra queste 3.000 ha avuto un passato di abuso o violenza, forse si è sentita capita, aiutata, confortata.. forse ha sentito strettissimo l’abbraccio di tutte quelle persone che, grazie alle WIR, hanno deciso di trovarsi e di contribuire alla sua causa.

Grazie di cuore a tutti, davvero. Perché il primo passo per sconfiggere la violenza è il non sentirsi sole nell’affrontarla.

La forza del gruppo, sempre e come sempre, è l’aiuto più grande.

Federica

Lascia un Commento