+39 392-318-3364 / info@womeninrun.it
'

Le ripetute con RUN4ME: cosa abbiamo imparato…

12809605_1696633560551604_288412252840193633_n

Le ripetute con RUN4ME: cosa abbiamo imparato…

Complice il sole, il teporino primaverile e la curiosità di vedervi affrontare le famose ripetute all’ovale del Castello Sforzesco, l’allenamento di sabato scorso è stato per me uno dei più emozionanti. Forse perché mi sono rivista un anno fa quando anche, io per la prima volta, ho scoperto le famose ripetute dell’ovale che… o ami o odi. Io, dopo un anno, le adoro perchè ho capito come affrontarle.

Ecco 4 regole d’oro per farcela al meglio e tornare a casa belle soddisfatte.

SORRIDITE E IL MONDO VI SORRIDERA’

“Evviva oggi facciamo le ripetute!”, è questo il mood giusto prima dell’allenamento, come ha suggerito anche la nostra super campionessa Lucilla Andreucci. Niente musi imbronciati e non sbuffate ancora prima di iniziare! La corsa, si sa, è fatica ma se affrontata nel modo giusto dà grandi soddisfazioni. Il cronometro e l’ago della bilancia sapranno ripagarvi degli sforzi! Allora prendete come buona abitudine quella di sorridere sempre, almeno quando dedicate del tempo prezioso a voi stesse e al vostro benessere fisico e mentale. Quando sorridiamo, oltre a essere più belle, i muscoli si rilassano e percepiamo immediatamente una sensazione di automotivazione. Sorridere non costa nulla, approfittiamone!

SFIDATE VOI STESSE

A ogni allenamento raggiungete un piccolo traguardo stabilendo dei nuovi obiettivi, un po’ più sfidanti della volta precedente. Non arrendetevi al primo dolorino al polpaccio, stiamo correndo non passeggiando per le vie del centro a caccia di saldi. E’ normale sudare e magari sentire anche qualche piccolo indolenzimento. La corsa, si sa, è fatica!

FATEVI UN APPLAUSO

Ma quanto è stato bello vedervi applaudire le vostre compagne di ripetute ogni volta che tagliavano il traguardo tracciato a terra da Lucilla e Roberto?! Celebrare anche i piccoli successi, propri e degli altri, è indispensabile per la motivazione e aumentare la fiducia in se stesse. Dovete abituarvi al rumore degli applausi e alle urla che vi incoraggeranno quando farete le gare. La staffetta della Maratona di Milano è vicina!

E POI RICORDATE… L’UNIONE FA LA MOTIVAZIONE!

Non c’è esercizio migliore nel running che stendere la mano e aiutare le altre a superare i propri limiti. Il gruppo fa davvero la differenza e voi l’avete capito subito.

Complimenti a tutte, vedervi migliorare a ogni allenamento è per noi davvero una grande soddisfazione!

Manuela

 

Lascia un Commento