+39 392-318-3364 / info@womeninrun.it
'

INFERNO RUN: ogni ostacolo una bellissima sfida

img_8587

INFERNO RUN: ogni ostacolo una bellissima sfida

Diceva Oscar Wilde: “Il paradiso lo preferisco per il clima, l’inferno per la compagnia”.

Nessuna citazione potrebbe essere più appropriata per l’Inferno Run, questa corsa ad ostacoli in cui fatica, divertimento, avventura e spirito di squadra formano un mix unico ed esaltante.

Ma di cosa si tratta esattamente?

La Inferno Run è una Obstacle Race, un percorso di 8 km costellato di ostacoli naturali ed artificiali in cui i runners dovranno mettere alla prova le proprie capacità e la propria resistenza, sfidando ad ogni metro i propri limiti.

Container, vasche con ghiaccio, fango, monkey bar, quarter pipe, corde da risalire, muri da scavalcare.. queste sono solo alcune delle difficoltà che i partecipanti dovranno affrontare, con grinta e determinazione.

Ma per superare alcuni passaggi della corsa non sarà sufficiente essere ben allenati o mostrare un grande spirito di avventura: alcuni sbarramenti, infatti, saranno risolvibili solo con l’aiuto di altri concorrenti, solo la collaborazione e lo spirito di squadra renderanno possibile raggiungere il traguardo finale.

Ancora una volta l’intento è quello di dimostrare come le forze e le energie del gruppo siano fondamentali per la conquista degli obiettivi comuni e Inferno Run vuole essere promotrice proprio di questo messaggio universale.

La manifestazione si svolgerà a Firenze, Sabato 22 Ottobre, all’interno del Parco delle Cascine della Visarno Arena e prevede sia batterie non competitive che agonistiche.

Quest’anno, tra l’altro, la manifestazione prevede un circuito totalmente rinnovato che costituirà anche l’ultima tappa del campionato di Mud Run.

Per prepararsi correttamente alla gara, la Inferno organizza anche delle sessioni di allenamento gratuite (Domenica 25 Settembre e Sabato 8 Ottobre dalle 10 alle 13 al Campo dei Guelfi di Firenze) tenute da istruttori qualificati ed esperti che renderanno i partecipanti quanto più pronti possibile per la corsa ad ostacoli.

Come spesso accade per le iniziative a cui noi WIR partecipiamo, non manca lo scopo benefico, con la donazione di parte degli incassi alla Fondazione Tommasino Bacciotti, da più di 15 anni a sostegno dell’Ospedale Pediatrico Meyer.

Un’ultima annotazione: negli Stati Uniti dove sono nate e dove annoverano milioni di partecipanti, le “Obtsacle Race” contano il 30% di donne tra i propri iscritti. Un motivo in più per fare un “salto all’inferno” e tornare a casa cariche di energie, con una stravolgente esperienza da raccontare e condividere.

Federica

14425375_1160329627346255_282341988268396446_o

Lascia un Commento