+39 392-318-3364 / info@womeninrun.it
'

I FALSI MITI DELLA CONTRACCEZIONE ORMONALE: a chi è adatta?

I FALSI MITI DELLA CONTRACCEZIONE ORMONALE: a chi è adatta?

I contraccettivi ormonali sono una delle innovazioni che maggiormente hanno influito sulla qualità di vita e sull’indipendenza delle donne. Nonostante questa sia l’era dell’informazione, circolano molti falsi miti e luoghi comuni circa l’utilizzo e gli effetti collaterali di contraccettivi ormonali come pillola, cerotto, anello e sistema intrauterino. Abbiamo approfondito l’argomento con la Dott.ssa Manuela Farris – specialista in ginecologia e ostetricia – che abbiamo conosciuto nel corso della campagna educational di Bayer sulla contraccezione consapevole che la nostra community supporta orgogliosamente.

I contraccettivi ormonali non sono adatti alle giovanissime: FALSO

Contraccettivi ormonali come la pillola hanno effetti benefici che vanno oltre l’efficacia anticoncezionale. Per esempio, sono efficaci nel ridurre lesioni infiammatorie e non infiammatorie date dall’acne. Inoltre, riducendo la produzione di ormoni androgeni, l’insorgere di peluria indesiderata.

Le donne che hanno un ciclo irregolare non sono adatte alla contraccezione ormonale: FALSO

Uno degli effetti più noti e positivi della contraccezione ormonale è proprio la regolarizzazione del ciclo e una riduzione del flusso mestruale.

Il sistema intrauterino a rilascio ormonale è adatto solo a donne che hanno già avuto una gravidanza. FALSO

Il sistema intrauterino è adatto alla maggior parte delle donne che abbiano deciso di programmare una gravidanza a 3-5 anni.

Maggiori informazioni su 

www.sceglitu.it e pagina FB MyContraception

Lascia un Commento