+39 392-318-3364 / info@womeninrun.it
'

I benefici dell’osteopatia raccontanti da Mattia Cella: provare per credere!!

I benefici dell’osteopatia raccontanti da Mattia Cella: provare per credere!!

In tanti mi chiedono come ho potuto superare così velocemente i miei recenti infortuni e quando rispondo loro di aver risolto con due sedute da un osteopata mi guardano increduli e iniziano a farmi mille domande. Per questo ho deciso di intervistare il mio osteopata Mattia Cella. Prima di tutto vorrei raccontarvi un po’ di lui perché ha un percorso di vita e di studi ce certamente se siete degli sportivi vi appassionerà

 

Mattia è giovanissimo (beato lui) ha 26 anni ed un approccio gentile e professionale e nonostante la giovane età un curriculum di tutto rispetto. Ha coltivato sin da piccolo una grande passione per l’atletica leggera . Il padre Roberto Cella è tutt’oggi un grande atleta nonché capitano della squadra di Affari&Sport e forse è proprio grazie a lui che Mattia ha mosso i primi passi sulle piste di tartan. Inizia a 6 anni e giorno dopo giorno , anno dopo anno decide di specializzarsi nella disciplina dei 400 mt con un attuale personale di 47’35” ! Sempre grazie all’atletica decide  di coltivare la passione dell’osteopatia e, dopo il diploma conseguito al Liceo Scientifico, intraprende un percorso di studi di 5 anni presso l’Istituto Superiore di Osteopatia (Milano) al termine del quale ha ottenuto un Bachelor’s Degree (Honours) in osteopatia validato dalla University of Wales di Cardiff. Continua la sua formazione iscrivendosi presso la Buckingamshire New University di Londra per il percorso magistrale in Advanced Osteopathic Practice , focalizzandosi sulle applicazioni sportive dell’osteopatia e sul suo insegnamento accademico. Alla mia domanda  “quali sono i tuoi hobby?” giustamente la risposta è stata “purtroppo l’atletica e l’osteopatia non mi lasciano abbastanza tempo ed energie per coltivarne uno”.

 

Ma ora bando alle ciance e cominciamo con le domande

 

Ciao Mattia, grazie per la tua disponibilità, partiamo subito con una domanda che all’apparenza potrebbe sembrare banale, ma che secondo me serve a fare un po’ di chiarezza: Cosa fa esattamente un osteopata?

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità l’osteopata utilizza un approccio olistico basato sul contatto manuale per la diagnosi e il trattamento. Gli osteopati usano un’ampia varietà di tecniche manuali per migliorare la funzione fisiologica e agire sull’eventuali disfunzioni del sistema osteoarticolare, miofasciale, vascolare, linfatico e neuroendocrino.

Spesso quando accusiamo un dolorino tendiamo a sottovalutarlo, ci “corriamo sopra” ed ecco che il dolorino diventa infortunio. In quali casi si rende utile o necessaria una visita dall’osteopata?

Secondo numerosi studi l’osteopatia è in grado di agire innanzitutto in prevenzione, evitando quindi che schemi disfunzionali o difetti posturali del nostro corpo possano determinare l’insorgenza di dolore. Quando invece è presente una specifica condizione clinica trattabile a livello manuale l’osteopata può agire da solo o affiancando altri professionisti sanitari in modo da velocizzare se possibile i tempi di recupero.

Il nostro fisico è una macchina perfetta che a volte però si storta un pochino, perdonami i termini poco tecnici ma non saprei come meglio spiegarlo J Chiedo perciò il tuo aiuto per dare una spiegazione un po’ più scientifica di quello che ho scritto ai nostri lettori.

Gli stressor che affrontiamo nella vita quotidiana come traumi fisici o eventi che coinvolgono la sfera emotiva mettono a dura prova l’organismo. Molte volte il nostro corpo riesce a mettere in atto una serie di adattamenti che ci permettono di svolgere normalmente la nostra vita e di andare avanti. Talvolta però si arriva a un punto tale che l’organismo non è più in grado di compensare e a quel punto iniziamo ad avvertire dolore.

Personalmente ho avuto modo di testare la tua professionalità su me stessa in più occasioni e quello che più mi ha stupita è stata la rapidità con cui sono uscita da infortuni che in passato mi avevano richiesto diverse sedute e tanti soldi spesi in terapia. Ci racconti come è possibile questo?

La forza dell’osteopatia è la sua visione ampia e completa del corpo umano. Molte volte un fastidio fisico è solo la punta dell’iceberg e per risolverlo dobbiamo testare e indagare la storia del paziente per capire cosa ha portato alla sensazione dolorosa. Riuscire a lavorare sui vari sistemi anatomici permette di migliorare una problematica alla sua origine, che potrebbe essere anche anatomicamente distante dalla zona sintomatica.

Molti sportivi sono ancora un po’ scettici sull’utilizzo dell’osteopatia, anche se in questi ultimi anni il tema è stato decisamente sdoganato. Ci racconti quali sono i principali vantaggi che l’osteopatia può portare ad uno sportivo (nello specifico ad un runner)?

È stato dimostrato come l’osteopatia sia in grado di ridurre le probabilità di infortunio, di ridurre i tempi di recupero e di migliorare la performance agonistica. Uno sportivo in grado di compiere il gesto atletico nel modo più libero e naturale possibile sarà biomeccanicamente favorito rispetto a un suo diretto avversario. Le tecniche osteopatiche sono anche in grado di migliorare la propriocezione, la respirazione e il recupero fisico.

Grazie Mattia, ora un’ultima domanda che certamente in molti si faranno dopo aver letto questo articolo, dove possiamo trovarti se avessimo bisogno del miglior osteopata della Lombardia? J

Lavoro a Milano in zona Niguarda e in via Legnano 8, presso la sede di Athletic Elite. Sono raggiungibile via mail all’indirizzo mattia.cella@hotmail.com e al numero 3333663435.

 

La mia esperienza con Mattia è stata decisamente positiva: sono entrata da lui due volte in questo ultimo mese per un problema al tendine lungo dell’alluce ed un problema al gluteo destro e ne sono uscita come nuova ! Sono entrata zoppicando e sono uscita senza più nessun dolore. In passato ho speso molti soldi da diversi specialisti ma ho sempre avuto l’impressione che cercassero di prolungare le mie sedute da loro per guadagnare di più. Mattia invece ha un approccio molto più onesto: ti visita, ti tratta, ti spiega esattamente e nei dettagli quello che hai, e soprattutto  crede molto nell’auto-trattamemto perciò ti istruisce molto su tutti gli esercizi da poter fare a casa in autonomia per prevenire gli infortuni.

 

E sei ancora siete scettici il mio consiglio è quello di PROVARE PER CREDERE!

Lascia un Commento