+39 392-318-3364 / info@womeninrun.it
'

CORSA DELLA BORA: un viaggio unico alla scoperta delle meraviglie del Carso

IMG_4626

CORSA DELLA BORA: un viaggio unico alla scoperta delle meraviglie del Carso

Non solo corsa, ma un invito a vivere il Carso con le numerose opportunità che offre anche d’inverno. Proprio come piace a me! E così è stato… il weekend del 6 e 7 gennaio, quello della Befana, sono stata a Trieste per provare la nuova distanza competitiva della terza edizione della Corsa della Bora. Si tratta della S1Just, 8km panoramici sul sentiero Rilke e nella Riserva Naturale delle Falesie di Duino, organizzata in collaborazione con Trieste Atletica.

IMG_4731

Lo scirocco ha beffato “la Bora”. È stata infatti un’edizione umida e grigia per quel che riguarda il meteo, ma ugualmente divertente. Merito del percorso con tratti asfaltati dove il traffico è inesistente, intervallati da strada sterrata. Un trail adatto a chi normalmente, come me, corre su strada e vuole appagare lo spirito con la bellezza di questi panorami. Chissà che l’anno prossimo non possa correre la 21 km…

IMG_4730

Ma come ho scritto all’inizio, non è stato solo un weekend di corsa, ma anche di relax, buon cibo, natura e cultura. Tappa obbligatoria dopo la corsa è la Portopiccolo SPA by Bakel. Un angolo di paradiso con in&outdoor pool con giochi d’acqua, docce emozionali, percorso Kneipp, Hammam (tepidarium, calidarium e frigidarium), biosauna, sauna finlandese e zona relax, oltre alla riposante grotta di sale dove inalare iodio micronizzato o immergersi nella vasca salina. Ci siamo goduti il panorama, lasciandosi cullare dall’idromassaggio della piscina esterna riscaldata.

 

Altro angolo di paradiso che abbiamo visitato in occasione di questo weekend di “non solo corsa” è stata la Grotta delle Torri di Slivia. Un viaggio unico nel sottosuolo alla scoperta del Carso nascosto. Profonda oltre 100 metri, la grotta delle Torri di Slivia è una delle cavità più spettacolari del Carso triestino. Una lunga scala interna scende fiancheggiando il pozzo naturale e porta giù al cuore della grotta. Lungo il cammino basta guardarsi intorno per sentirsi in un’altra dimensione, in uno spazio in cui le forme e i colori dipendono dal gocciolio dell’acqua, e in un tempo indefinito frutto di una lenta, incredibile evoluzione…  Lì dentro è stato organizzato per noi un aperitivo speciale a base di vino locale, prosciutto crudo tagliato al coltello e formaggi. A seguire, una deliziosa cena presso l’Agriturismo Torri di Slivia.

IMG_4656

Per dormire abbiamo alloggiato presso la bellissima Residenza le 6 nel centro storico di Trieste, a un passo dal Canal Grande, dalla bellissima Piazza dell’Unità d’Italia e anche dalla stazione. Elegante come un hotel, accogliente come un bed and breakfast. Ogni camera ha un nome di donna che inizia per A: Annetta, Amalia, Angiolina, Ada, Alberta e Augusta. Sono i nomi delle protagoniste dei romanzi dello scrittore triestino Italo Svevo. Noi siamo state ospiti di Angiolina…

 

Appuntamento WIR al 2019, Trieste è troppo bella per non essere visitata almeno una volta all’anno. E la Corsa della Bora è, per noi runner, l’occasione ideale!

Manuela

Lascia un Commento