+39 392-318-3364 / info@womeninrun.it
'

Correre d’estate? Si può! Scopri come farlo al meglio!

ft00000183_38

Correre d’estate? Si può! Scopri come farlo al meglio!

La vita i noi runner è in costante scontro con le condizioni meteo con cui dobbiamo continuamente confrontarci.

 

Diciamo che le vie di mezzo sono sempre quelle vincenti: autunno e primavera infatti sono tipicamente le stagioni preferite da chi pratica attività in outdoor.

 

Ma haimé esistono anche l’inverno e l’estate e certo non possiamo pensare di arrenderci ad un termometro a -6° o ad uno a 35° .

 

Giugno è il mese che tipicamente precede il grande caldo di Luglio e Agosto perciò possiamo partire da qui con il nostro graduale avvicinamento alla stagione torrida.

 

Di seguito alcune importanti regole da seguire per arrivare preparati alla stagione estiva e vincere il grande caldo:

 

IDRATARSI

Iniziare già da ora ad assumere potassio e sali subito dopo l’allenamento o tutti i giorni. Durante la giornata tenere una bottiglia d’acqua sulla scrivania dell’ufficio e berne qualche sorso ogni 15 minuti circa.Ricordatevi che nel momento in cui iniziate a sentire la sensazione di sete significa che avete già raggiunto un livello di disidratazione dell 1%, è importante perciò precedere questa sensazione ed idratarsi in modo costante e continuativo durante l’intera giornata

 

ADATTARE GLI ALLENAMENTI

Se siete seguiti da un coach sarà lui il primo a variare le vostre tabelle. L’estate è il momento giusto per potenziare e per velocizzare. Preferite le ripetute brevi o medie rispetto a quelle lunghe e cercate di approfittare delle belle giornate per qualche corsa in montagna e per qualche lavoro di scatti in salita. Oppure approfittate delle diverse gare corte (8-10km) organizzate in questa stagione in serale nelle varie città (meglio se con percorsi collinari).

 

ACQUISTARE L’ABBIGLIAMENTO GIUSTO

Evitate di fare l’errore di comprare indumenti non traspiranti pensando che “chi più suda più dimagrisce”, grande errore! I liquidi si reintegrano molto facilmente e quel kg che vedete in meno sulla bilancia dopo aver corso a 35° con il K-Way lo recupererete la sera stessa dopo aver cenato. Recatevi in un negozio specializzato ed acquistate indumenti in materiale traspirante . L’abbigliamento ideale per le giornate di gran caldo è sicuramente: short, canotta, cappellino ed occhiali da sole. Per chi si vergogna degli inestetismi di cosce e glutei diversi brand hanno studiato la “running skirt” che, cadendo morbida sulle gambe non evidenza le curve un po’ troppo mobide di alcune parti del nostro corpo.

gonnellina s gonnellinaSHORTcanotta

 

PROTEGGERE LA PELLE

Se avete in programma un lungo superiore ai 10km non dimenticate di mettervi la crema solare perchè la nostra pelle esposta al sole e con l’aggravante del sudore soffre molto e rischiate di rovinarla senza nemmeno accorgervene.

 

COLPO DI CALORE QUESTO SCONOSCIUTO

Il colpo di calore è una reazione del nostro corpo ed è causato da un repentino incremento della temperatura corporea. Quando un soggetto viene sottoposto ad un intenso stress termico i meccanismi deputati allatermoregolazione possono fallire. Tale fallimento è responsabile dei classici sintomi associati al colpo di calore: la cute diventa calda e disidratata, la sudorazione si arresta e la temperatura corporea sale notevolmente. Questi sintomi sono preceduti da segnali di allarme come nausea, confusione, annebbiamento della vista, senso di debolezza, tachicardia e ronzii alle orecchie. Perciò d’estate più che mai è importante fare attenzione ai segnali del nostro corpo ed evitare di fare gli eroi: se avvertite uno di questi sintomi l’unica azione sensata da fare è quella di fermarsi, cercare un posto non esposto al sole e bere dell’acqua NON fredda!

 

DURANTE LA CORSA

Se sapete di dover affrontare un percorso privo di fontane munitevi di borraccia. Oggi come oggi il mercato offre borracce di ogni tipo e supporti che consentono di portarle legate in vita, oppure al polso.

Un’altra soluzione contro la sete in allenamento è il Camelbak uno zaino contenente una sacca per l’acqua ed una cannuccia collegata che vi consente di bere durante la corsa e che di solito viene utilizzato per le corse in montagna.

Tra i due equipaggiamenti consiglio, per allenamenti brevi e veloci, la borraccia da polso che consente una maggior mobilità ed un minor ingombro;  mentre per allenamenti lunghi e meno veloci le borracce a cintura o i Camelbak.borracce 2 borracce CAMELBAK S (1)

 Ora non vi resta che :

  • bere un bicchiere d’acqua
  • indossare i vostri indumenti traspiranti, cappellino ed occhiali da sole
  • spalmarvi un pò di crema solare
  • munirvi di borraccia

ED USCIRE A CORRERE!!!!!

Lascia un Commento