+39 392-318-3364 / info@womeninrun.it
'

Chia Laguna Half Marathon: oltre il limite , verso il sogno! Tutti pronti a fare il tifo ??!!

Chia Laguna

Chia Laguna Half Marathon: oltre il limite , verso il sogno! Tutti pronti a fare il tifo ??!!

Ci sono momenti nella vita di una persona in cui è necessario dare il massimo.

Sono quei momenti durante i quali la ragione lascia spazio all’istinto …. Momenti in cui il tuo unico limite è quello di non riuscire a frenare la determinazione ed il coraggio!

Da quando ho iniziato a correre il concetto di limite mi si è riproposto varie volte, ma molto più spesso mi sono ritrovata a dover combattere con limiti che mi venivano imposti da altri.

A causa della mia malattia in questi anni ho avuto persone che hanno cercato, a volte per proteggermi a volte solo per ignoranza, di limitare i miei sogni. Purtroppo o per fortuna la mia testa dura mi ha sempre portato a seguire il mio cuore piuttosto che i consigli degli altri.

Ho iniziato a correre tra mille difficoltà, ma con un unico obiettivo: realizzare i miei sogni!

Molto spesso mi imbatto in persone che lamentano pigrizia o scarsa propensione al sacrificio e lungi da me giudicarle, ma a volte penso “cazzo se ce l’ho fatta io, ce la puoi fare anche tu!” e non perché sono diabetica, ma perché ognuno di noi dispone di un’arma potentissima che si tratta solo di imparare ad usare: la forza di volontà!

L’anno scorso ho ottenuto tanti risultati, tra cui il titolo di Campionessa Europea ANIAD sulla distanza dei 10000mt ai campionati di Anagni a Giugno.

Quest’anno mi si propone una nuova sfida: il 3 maggio si correrà a Chia Laguna in Sardegna la Chia Laguna Half Marathon valida per i Campionati Italiani di Mezza Maratona ANIAD.

Ho deciso di parteciparvi perché so di poter arrivare in forma, ho da poco iniziato la preparazione per due gare molto dure la Monza-Montevecchia e la Monza-Resegone perciò andrò a quei campionati con la consapevolezza di una preparazione mirata nelle gambe.

Per me correre è divertimento ma non posso negare che la parte competitiva è, per mio carattere, una parte preponderante. E’ il motore che muove i miei muscoli e che motiva la mia mente.

La competizione non è solo nei confronti degli avversari ma forse più di tutto nei confronti di quella parte fragile di me che ogni tanto fa capolino e cerca di frenare il mio entusiasmo o la mia sicurezza. E’ una fragilità che mi porto fin da bambina, che parte dal cuore ed arriva fino alla testa.

La corsa mi ha aiutato a vincere le mie insicurezze, mi accompagna lungo il difficile percorso della vita che a volte è peggio di una corsa in montagna: salite, discese, radici nascoste tra le foglie, vette che sembrano inarrivabili … ma che poi, quando vengono conquistate, ci rendono consapevoli che i limiti sono costrutti che ha inventato l’uomo per avere sempre, all’occorrenza, una valida giustificazione!

Road to Chia Laguna Half Marathon !!!

 

Lascia un Commento